Il pavimento pelvico e le sue patologie Le patologie colonproctologiche Associazione Guida Oncologica Contatti
Come riconoscere e salvaguardare il pavimento pelvico

La tutela del pavimento pelvico passa anche e soprattutto dalla capacità di ognuno (donne in primis) di riconoscerlo e attivarlo in modo automatico nello svolgimento delle azioni quotidiane.
Uno starnuto, un colpo di tosse, l’esecuzione di esercizi addominali, lo sforzo defecatorio, il sollevamento di un peso o la semplice posizione eretta e il camminare aumentano la pressione endoaddominale sollecitando questa parte del corpo.
La giusta resistenza necessita dell’integrità del sistema muscolo-fasciale di sostegno e della sua innervazione ma richiede una conoscenza della parte e una giusta preparazione e controllo.

Per questo è fondamentale, ben prima delle tecniche di riabilitazione pelvica, la prevenzione, che passa attraverso l’acquisizione di una corretta postura, corretta respirazione e ginnastica del pavimento pelvico, da imparare a praticare fin da giovani.